Battistero di Parma

Il Battistero di Parma si trova accanto al Duomo ed è considerato il capolavoro di Benedetto Antelami, il quale iniziò a decorarlo nel 1196, come attesta un’iscrizione sul portale. Il Battistero fu completato nel XIII secolo, nonostante i lavori subirono qualche interruzione dovuta ad alcune controversie.

Il Battistero si presenta come uno straordinario insieme di rappresentazioni simboliche tipicamente medievali corredate di riferimenti teologici. La rappresentazione della vita, nel suo ciclo di vita e morte, redenzione e salvezza, è uno dei principali temi del Battistero.

Sia all’esterno sia all’interno, infatti, il Battistero presenta numerose opere di rilevante importanza: all’esterno, ad esempio, le lunette dei tre portali rappresentano opere che si riferiscono alla rinascita, alla salvezza e alla redenzione dal peccato. Nel Portale della Madonna, si trova l’Adorazione dei Magi; nel Portale del Giudizio, si trova il Giudizio Universale; nel Portale della Vita si trova la Leggenda di Barlaam. All’interno, invece le lunette dei portali raccontano episodi riferiti alla Bibbia, quali la Fuga in Egitto, la Presentazione al Tempio e Re Davide che suona l’arpa.

Di rilevante importanza vi sono anche le sculture ad altorilievo, locate all’interno del Battistero, che rappresentano i mesi e le stagioni e raffigurano simbolicamente un ulteriore ciclo di morte e rinascita, oltre al tema del lavoro, inteso come nobiliare e simbolo di salvezza. Questo ciclo è considerato il capolavoro di Antelami e della sua bottega, anche grazie alla cura dei particolari e dei dettagli che contraddistinguono le sculture: principale elemento di un curatissimo naturalismo realista.

Dove: piazza Duomo, Parma

Quando: dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.45

Biglietti: intero 6 euro, comitive e over 65 4 euro e scuole 1 euro

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606